Pagine

giovedì 17 settembre 2009

GLI SGOCCIOLI

oggi meglio. sarà che almeno c'è un po' di sole. sarà per la (interminabile) telefonata di ieri. sarà che a un certo punto uno cerca di venire a più miti consigli, anche con se stesso. tutto per il quieto vivere.
mah, comunque oggi chiudo la serie di post sulle vacanze.



23 agosto - Starbucks, Belém
Detto anche starbuco. diventato rifugio ufficiale in virtù dell'offerta di tè e cesso pulito. come dimenticare il capo-cassiere che ti tratta come fossi il suo migliore amico e ti (mi) chiama George, manco fossi un mangiarane? o - parallelamente e per contrasto - il Codego WC sullo scontrino (1234), necessario per usufruire del bagno di cui sopra; come dimenticare le lagnosissime e insopportabili cover di sottofondo; il muffin di cioccolato con gocce di cioccolato ripiene di cioccolato al cacao di cioccolato? mah



stesso giorno (l'ultimo a Lisboa) - Viale centrale che non ricordo
mentre mangiamo l'ultimo bolo lisbonense (attorniati dalla nidiata di spacciatori più insistente della vacanza e con uno dei camerieri più scorbutici - sarà che in due spendiamo fose 7 euri contro i 10-15 medi cadauno) devo disegnare la testa di quest uomo: è parallelepipedica! stretta ai lati! lo amai immediatamente.



24 agosto - treno per Porto
due colossi meticci di circa 12-14 anni, vestiti e atteggiati da megaduri, seduti nei sedili di fianco ai nostri si addormentano l'uno sull'altro, dando una sorta di alone di tenerezza al mondo. soprattutto perchè quello vicino al finestrino, su cui quello più mastodontico si appoggia (ma solo dopo aver chiesto il permesso !) ha una maglietta che recita a caratteri cubitali "LEAVE ME ALONE".
A Porto avrei anche fatto opera di vedutismo (senti come mi atteggio!), ma nel bel mezzo di quando avevo cominciato, s'è messo a piovere. vorrà dire che ci si dovrà tornare...



25 agosto - sull'aereo
volo di ritorno. il che suggerisce che davvero ho finito con le vacanze.
unico consiglio, riferito a questo disegno, se potete, evitate ryanair. soprattutto evitate orio al serio.

soprattutto ciao.

1 commento:

Delfina ha detto...

L'uomo parallelepipedico è proprio bello. Nessuna speranza di rivederlo in qualche contesto narrativo?