Pagine

sabato 27 febbraio 2010

squirm

mai successo prima.



ora, è inutile nascondersi, fanno piacere le occhiate di sfuggita, i sorrisetti castrati, qui piccoli cenni di ammirazione celata che dimostrano che - per quanto tu non sia nulla - per qualcuno che non conosci sei qualcuno che sa fare qualcosa.
insomma, gratifica l'ego ingannare gli altri.



immagino sia anche per questo che i prestigiatori fanno quel che fanno.
ad ogni modo, va tutto bene finchè i gesti sono smorzati, i ruoli rispettati: io vi rubo l'anima, voi state nel vostro mondo, grazie.
invece la senilità avanzata di un paio di passeggeri oggi ha dato il via alla sagra dell'imbarazzo.



salto i particolari perchè tanto non sono essenziali, solo che ad un certo punto del mio giro in tram da birdwatcher perverso, il 23 sembrava il comitato 'nonni-entusiasti-del-proprio-nipotino-che-signora-mia-vedesse-quanto-è-bravo-si-figuri-l'ha-fatta-uguale-uguale-è-un-dono-di-natura'.

sono dovuto scendere a diverse fermate prima di quanto dovessi.

che fine hanno fatto i milanesi davanti ai quali puoi sgozzarti senza riscuotere una reazione degna di nota?

mai successo prima.